sabato 26 novembre 2016

Crostata di Ricotta e Visciole

La ricetta della Crostata di Ricotta e Visciole, appartiene alla tradizione ebraico-romana. E' uno dei miei dolci preferiti, lo preparo spesso ed è una vera goduria per il palato. Le visciole sono una qualità di ciliegia più selvatica, schiacciata ai poli, di colore rosso molto scuro e acidula. E' molto usata in pasticceria e nelle preparazioni di bevande aromatizzate. Grazie al suo particolare sapore, questa ciliegia, si sposa perfettamente con la dolcezza della crema di ricotta. La ricetta originale, vorrebbe si usassero i frutti interi ma, ho trovato in provincia di Latina, un'ottima confettura extra di visciole.





Ingredienti per la frolla
800g di farina 00
400g di zucchero
400g di burro
8 tuorli
1 limone grattugiato
Un pizzico di sale

Per il ripieno
800g di ricotta di pecora
250g di zucchero
2 uova intere
7cl di Sambuca
400g di confettura extra di Visciole (di ottima qualità)

Procedimento
Nella planetaria, versare la farina setacciata, lo zucchero, il burro fuso tiepido, le uova, la scorza del limone grattugiato e un pizzico di sale. Impastare gli ingredienti, formare un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola. Farlo rassodare in frigo per qualche ora (io l'ho preparato la sera precedente). Preparare la crema setacciando la ricotta (dopo averla fatta sgocciolare tutta la notte). Unire lo zucchero, le uova, la Sambuca e continuare a mescolare per amalgamare bene gli ingredienti fino ad ottenere una crema perfettamente liscia. Coprire con la pellicola e metterla in frigo. Stendere un disco di pasta frolla dello spessore di mezzo cm. Imburrare e infarinare uno stampo di 30cm di diametro, con l'aiuto di un mattarello foderare la teglia con la pasta frolla e forare la base con una forchetta. Fare uno strato di confettura e versare sopra la crema di ricotta. Con la pasta rimasta, ricavare con una rotella, delle strisce per la copertura e decorare a piacere (io ho intrecciato la frolla a mo' di canestro, potete trovare diversi tutorial su YouTube). Far cuocere la crostata in forno a 170° per un'ora circa. Se dovesse iniziare a scurirsi, coprirla con un foglio di carta alluminio. Far raffreddare per qualche ora prima di servirla. Vi consiglio di prepararla il giorno precedente.

8 commenti:

  1. Questa crostata è un capolavoro di gusto e quegli intrecci la rendono molto chic! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore, sei carinissima!!! Un grande abbraccio!

      Elimina
  2. E' stupenda!!! hai fatto davvero un canestro perfetto, io non ci sono mai riuscita. Ma a parte che bella deve essere deliziosa, adoro le crostate con la ricotta. Domanda da ignorante, ma le visciole sono diverse dalle amarene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Elena! Riprovaci, sicuramente ci riuscirai, BRAVA come sei!!! Le visciole sono una qualità di ciliegia leggermente più acidula delle amarene. Le trovo di una bontà unica! Cerca di trovarle e fammi sapere! Un abbraccio, a presto!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Grazie mille Elena!!!!!! Un abbraccio!

      Elimina
  4. Ma che meraviglia è questa! Sia fuori che dentro, la adoro ^_^ Amica mia hai le mani d'oro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lunetta, ti adoro!!! Un abbraccio infinito!

      Elimina